Cattiva informazione

(Foto di Top Vector Studio/Shutterstock.com)

Se chiedete a un centinaio di persone quello che pensano di sapere sulle droghe, aspettatevi una varietà incredibile di risposte. Alcune di queste persone avranno una comprensione accurata dei pericoli e degli effetti delle droghe, altri avranno idee sbagliate ed è difficile capire come ne siano venuti a conoscenza.

Una cosa è certa: c’è un sacco di gente di tutte le età che non conosce la verità sulla droga.

Perché è importante questo? Perché quando una persona ha una errata comprensione degli effetti e dei pericoli del consumo di droghe, ha un maggior rischio di iniziare l’uso di droghe, rischiando la sua salute, il suo futuro e diventarne dipendente. Decine di migliaia di persone perdono la vita ogni anno a causa di overdose di droga. Nessuna di queste persone aveva in programma di diventare dipendente o perdere la vita. In questo settore dell’esistenza, l’istruzione e la comprensione sono tutto

La marijuana è un’erba innocua

Non è difficile capire come le persone possano prendere questa idea. In ogni paese ci sono gruppi di pressione e sostenitori che proclamando ad alta voce l’innocuità e benefici della cannabis. Importante è quello che omettono di dire su questa droga, certamente più di quello che dicono. Come il fatto che la ricerca scientifica ha determinato che coloro che hanno usato marijuana più di 50 volte corrono il rischio di sviluppare la schizofrenia sei volte superiore alle persone che non l’hanno usata. I giovani che fanno uso di marijuana hanno più alti tassi di abbandono scolastico, tassi più bassi di ammissione all’università e di laurea e più alti tassi di depressione e di ansia rispetto a chi non la usa. Inoltre, uno su sei ragazzi che iniziano ad usarla diventerà dipendente. I sostenitori omettono attentamente questi fatti sui loro siti web pro-marijuana.

Marijuana e cocaina non danno crisi di astinenza

Questa bufala è nata perché i sintomi di astinenza per queste due droghe sono meno drammatici e sconvolgenti dei sintomi di astinenza per droghe come l’eroina e l’alcol. Sintomi drammatici per delle drammatiche scene da film è quello che si vede di solito nel business dell’intrattenimento. I sintomi di astinenza da marijuana includono irritabilità, irrequietezza, ansia, depressione, insonnia e voglia di droga. L’astinenza da cocaina comprende il desiderio intenso per la droga, depressione, stanchezza, ansia, irritabilità e l’incapacità di provare piacere da fonti consuete. Possono anche verificarsi paranoia e suicidalità.

I farmaci sono più sicuri delle droghe da strada

Purtroppo, questo è un parere che inganna molti giovani che non hanno ancora visto qualcuno che amano perdere tutto, compresa la vita, per la prescrizione di farmaci. Ogni anno, migliaia di persone muoiono di overdose da prescrizione. Sempre più persone muoiono di overdose da farmaci ottenuti con prescrizione medica che di eroina e cocaina insieme.

Alcune droghe non vengono rilevate dai test

Questo è il motivo per cui l’uso di spezie (cannabis sintetica), sali da bagno e altre droghe sintetiche è diventato popolare. Ragazzi che hanno pensato che potrebbero essere sottoposti a un test dai genitori, membri delle forze armate e altri in posti di lavoro che fanno i test per la droga, hanno fatto ricorso all’utilizzo di nuove droghe sintetiche per poter sballare senza risultare positivi al test. Per un po’ è stato vero, ma quei giorni sono ormai lontani. Ora è facile ottenere dai kit per il test della droga per decine di diversi materiali sintetici così come per le droghe che si basano su prodotti vegetali: marijuana, eroina e cocaina.

È solo colpa dell’influenza del gruppo

I genitori possono dire ai figli che i loro amici potrebbero tentare di invogliarli ad usare droghe e che dovrebbero “Dire di no”. Ma non è questo il modo più comune in cui i ragazzi vengono tentati. Molto spesso, vedono tutti gli altri fumare erba o bere e semplicemente non sanno come tirarsi fuori da quella situazione senza attirare un’attenzione negativa o sembra che tutti si stiano divertendo e non vogliono essere lasciati fuori. Oppure potrebbero pensare che le droghe usate da altre persone saranno una soluzione a qualche problema che non sanno come affrontare: solitudine, mancanza di fiducia, elevati livelli di stress, bassa autostima o addirittura noia. L’istruzione a resistere alla pressione del gruppo dovrebbe prendere in considerazione queste forme di pressione più sottili.

Fumare eroina crea meno dipendenza che iniettarla

Molte persone iniziano spesso a usare eroina fumandola o sniffandola perché pensano che crei meno dipendenza. Ma questo è una bufala che merita di essere cestinata immediatamente. L’eroina crea dipendenza indipendentemente dal modo in cui la si utilizza. Per la maggior parte delle persone, sniffare o fumare eroina è un’iniziazione più facile. C’è meno stigmatizzazione usando la droga in quel modo e c’e l’idea di non diventare mai “Uno di quei ragazzi che si buca!” Ma con più aumenta la tolleranza, con più diminuisce l’euforia. Allora è molto comune voler tornare alla sensazione che avevano sperimentato la prima volta hanno provato la droga. Dal momento che l’impatto delle droghe per via parenterale è più forte di fumare o sniffare, molti consumatori di eroina alla fine fanno di questo salto. La condizione mentale e morale di una persona si deteriora, diventa disposta a trascurare i maggiori rischi per la sua salute e apre la porta all’uso di un ago.

C’è bisogno di riabilitazione solo se si usa droga ogni giorno

Si tratta di una impressione comune che molte persone hanno e sicuramente c’è qualcosa di vero. Dopo mesi o anni che usano la loro droga preferita, la maggior parte delle persone la usano giornalmente. Ma non tutti coloro che sono intrappolati nell’uso di una droga la utilizzano ogni giorno. Alcune persone, soprattutto i giovani adulti, si ubriacano ogni fine settimana. Altri non si possono negare di fumare marijuana per rilassarsi. Alcuni studenti prendono anfetamine ogni volta che c’è un’interrogazione o un esame in arrivo. Un modo migliore per giudicare la presenza della dipendenza è se una persona può vedere i danni che sta facendo a se stessa, alle sue relazioni e al suo futuro. Può smettere di usare la droga preferita quando quel danno si presenta? Se non può, è una vera gentilezza far entrare la persona in un centro di riabilitazione per aiutarla a rinforzare le sue abilità di vita in modo da fare scelte migliori piuttosto che fare affidamento sulle droghe. Oltre a ciò, uno studio ha dimostrato che il 54% di coloro che hanno utilizzato solo nei fine settimana droghe come marijuana, cocaina, oppiacei sono progrediti fino ad usarla anche nei giorni feriali entro sei mesi.

Il programma di riabilitazione dalla droga Narconon ha una storia di cinquant’anni in cui ha aiutato migliaia di persone a rompere definitivamente con la dipendenza e a costruire una nuova vita, sobria e piacevole. I suoi metodi unici e senza farmaci sono utilizzati per aiutare le persona a recuperare una fresca e luminosa prospettiva sulla vita e delle percezioni più nitide. La formazione delle abilità di vita, poi, rafforza la capacità di una persona per vivere una vita sobria, con tutte le sue sfide.

Se qualcuno che ami sta usando droghe o alcol tutti i giorni o solo in certi momenti, siamo in grado di aiutarlo a mettersi quest’abitudine alle spalle e guardare avanti per una vita di maggior successo, in futuro. Contattaci.

AUTORE

Ugo Ferrando

Nel 1974 ha introdotto i metodi di miglioramento sociale di L. Ron Hubbard in Italia e da oltre un quarto di secolo è il portavoce del Narconon Sud Europa.

NARCONON ARGO

PREVENZIONE ALLA DROGA E RECUPERO DALLA TOSSICODIPENDENZA